cenni su pensiero e linguaggio ecologico

" Un fiore caduto 
Che tornava sull' albero 
Era una farfalla "

" Sul fiume, la luna che risplende; 
fra i pini, il vento che sospira; 
Per tutta la notte  così tranquilla - perchè ? e per chi ? "

Taoismo " La vita è vuota se si guarda al passato e priva di scopo se si guarda al futuro...tuttavia quel vuoto è riempito dal presente " Ecc.,ecc.



A cosa ci riferiamo quando parliamo, o quando si pretende di parlare di ECOLOGIA ?
Ecco, il riferimento si concentra su: umanità e natura, quali elementi armonici di un rapporto, oggi, tutto da recuperare.

Più l'ambiente si discosta da quello ottimale, il disadattamento sociale aumenta. Va respinta la tesi dominante che la criminalità sia causata da fattori socioeconomici. Tuttavia con lo sviluppo economico, la comunità e le fasce intermedie si disgregano.

L'educazione è il processo culturale grazie al quale un bambino impara a diventare membro di una famiglia, comunità e società specifiche. in altri termini dal punto di vista della società, è il mezzo per rinnovarsi o riprodursi progressivamente integrando le generazioni successive nella sua struttura cruciale.
Nel mondo moderno si è perso di vista il vero ruolo dell'educazione. La ragione principale è che la nostra società è in via di disintegrazione, e se non c'è nessuna società, ovviamente non ci può essere nessuna socializzazione.

L'educazione è una delle funzioni sociali chiave che lo stato ha usurpato e che in una società ecologica, dev'essere di nuovo svolta al livello della famiglia e della comunità, affinchè i giovani imparino di nuovo a svolgere i ruoli sociali, economici e universali nel contesto delle loro specifiche culture. 

Curiosa idea è questa paura che ossessiona diversi uomini, poichè, la ragione sgorga dalla mescolanza di pensiero razionale e sentimento. Se le due funzioni sono scisse, il pensiero degenera in una attività intellettuale schizoide e il sentimento degenera in nocive passioni nevrotiche.

"Il seguace del Tao, rendendosi conto della perfetta bellezza dell'universo, giunge alla comprensione. [ Lao-Tzu]"

N.B: i riferimenti del post sono tratti dal testo "il Tao dell'ecoòogia" di Edward Goldsmith - Muzzio edizioni

















Commenti

  1. Non male.

    Va respinta la tesi dominante che la criminalità sia causata da fattori socioeconomici.

    Tuttavia con lo sviluppo economico, la comunità e le fasce intermedie si disgregano.

    E' il Desiderio che viene iniettato in tutti i momenti della vita di un cittadino occidentale.
    Desiderio non sempre appagato, non sempre appagabile, e questo non è accettabile : quindi, si violano le regole pubbliche del Gioco.

    { questa potrebbe essere una risposta }.

    ===

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Ti ringrazio per l'attenzione che hai manifestato col tuo commento che in linea di principio condivido, soprattutto su che economia si sta muovendo e verso cosa nel mondo di oggi.
      Penso in linea di massima che ciò che confonde il cittadino occidentale sia da imputare alla esasperazione del consumismo senza finalità sociali, ma soprattutto un modello anarchico dovuto all'esasperazione della produzione mai eco-sostenibile...intendo con eco: una produzione pulita da quelle forme corrotte di profitto; ma soprattutto l'incertezza del lavoro come primaria fonte per una vita limitare le incertezze sul futuro per le nuove generazioni.
      Inoltre sulle paure... mi pare giochino le diversità sia territoriali, di razza ecc. e che sia un'aspetto utilizzato ad arte come strumento di divisione del consenso +/- per scopi di piccola politica.

      Elimina

Posta un commento

Grazie per aver visitato questo blog...i commenti non firmati non saranno pubblicati